deathwing art

Deathwing/Alamorte [scd n°2]

Io sono l’incarnazione del potere! Tutto brucerà!

Queste sono le parole della prossima carta che andremo a scoprire in questa nuova SCD n°2. Parliamo di Deathwing!

deathwing
deathwing

Deathwing, o Alamorte se preferite, è un servitore neutrale, leggendario, ed è un drago, appartenente al set di carte Classiche. Esso è ottenibile attraverso le buste Classiche, ricompensa arena e ladder, oppure tramite crafting.

Si tratta di una delle carte più riuscite ed emozionanti da giocare di tutto Hearthstone; eh sì, mettere in campo questo enorme drago vi farà provare forti emozioni e forse perdere anche qualche goccia di sudore, proprio perché è una carta dal gigantesco potenziale ma allo stesso tempo una delle più rischiose!

Cosa succede quando giochiamo Alamorte?

Il grido di battaglia di questo minion è molto semplice da capire infondo…

non appena entra, distruggerà subito TUTTI gli altri servitori (nemici e alleati) e rimuoverà tutte le carte che ha in mano il giocatore che lo ha lanciato.

Qual è la strategia di questa carta?

Deathwing è, come già detto, una carta molto rischiosa. Innanzitutto essa possiede un body molto grande rispetto al suo costo e, l’abilità di spazzare via tutto il board lasciando dal vostro lato una 12/12, è ancor più strabiliante e vantaggiosa. L’altra faccia della medaglia, che bilancia il tutto, è la seconda parte del suo grido di battaglia, ovvero: la vostra mano verrà completamente svuotata mentre quella dell’avversario non subirà alcuna modifica. Questo fa di Alamorte la carta del “tutto o niente”: esatto! non ci sono vie di mezzo, una volta che Deathwing è in campo la partita finirà, in un modo o nell’altro… Infatti, chi lo ha giocato rimarrà con un solo servitore, appunto il nostro drago, che potrà vincere in uno o un paio di attacchi, mentre l’avversario potrebbe avere una delle tante soluzioni per salvarsi o, addirittura, capovolgere la situazione a suo favore.

La strategia dietro a questo servitore è proprio quella di usarlo come finisher, ma stando particolarmente attenti ai punti vita e alle carte del nemico. Lo scenario migliore per usarlo è proprio quando l’avversario ha 12 o meno punti vita (fatto che ci permette di vincere nel turno successivo) e soprattutto quando l’avversario ha poche carte in mano, infatti, meno carte possiede, minore sarà la probabilità che abbia una rimozione o eventuali Taunt minion che intralcerebbero gli attacchi del drago. In particolare bisogna assolutamente fare attenzione al conteggio delle carte usate dal nemico e fare una stima di quelle che potrebbe ancora giocare nella sua lista, se per esempio giocate contro un Sacerdote che ha già usato una Entomb, dovete cercare di capire se potrebbe giocarne una seconda e quindi aspettare che la usi prima che voi giochiate il vostro Deathwing.

Ecco una lista di rimozioni che potrebbero rovinare i vostri piani in un sol colpo:

deathwing full art
deathwing
  • Naturalize
  • Mulch
  • Recycle
  • Freezing Trap
  • Deadly Shot
  • Vaporize
  • Polymorph: Boar
  • Polymorph
  • Shadow Word: Death
  • Entomb
  • Lightbomb
  • Mind Control
  • Sabotage
  • Hex
  • Siphon Soul
  • Twisting nether
  • Execute
  • Crush
  • Big Game Hunter
  • Rend Blackhand
  • e Deathwing!!!

E da questa lista stiamo omettendo carte meno efficaci ma comunque minacciose, come i vari “bouncer” del Ladro, “congelatori” del Mago, modificatori di attacco del Paladino, Sylvanas Windrunner,  e servitori con provocazione vari (basterebbe anche un solo Annoy-o-Tron per fermare potenzialmente ben 2 attacchi!).

In che tipo di mazzi si può giocare Deathwing?

Beh, per il suo costo elevato è riservata certamente ai control deck, ed è usata come ultima risorsa (letteralmente l’ultima carta da giocare) anche se, a dirla tutta, è davvero poco giocata in modalità classificata; solo qualche apparizione nei control Warrior.

Diverso è il discorso che potremmo fare riguardo l’arena;

deathwing arena
deathwing arena

infatti in questa modalità, Deathwing è molto apprezzato ed efficace per la scarsa presenza di rimozioni, permettendovi di vincere partite che eravate sicuri di perdere!

Per concludere Alamorte è una carta davvero estrema, che sa reincarnare come nessun’altra il significato di Leggendaria, portando soprattutto brividi lungo la schiena e con un po di fortuna, la vittoria.

Ecco un video dimostrativo e divertente sulle sue migliori apparizioni:

 

Spero che quest’articolo vi sia piaciuto, commentate o condividete!

Hungry Crab (stasera murloc per cena!)

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...