Segreti, parte 2: Paladino

Murlocchini d’ogni razza, colore e religione qui è il Pellicano che parla, drizzate bene le antenne state attenti a non finire nel mio enorme beeeeecco.

Eccoci al secondo appuntamento con la nostra rubrica (qui la parte 1), oggi, per l’occasione, ci siamo intrufolati in casa del nostro amico Uther per analizzarne i più reconditi segreti.

Segreti, parte 2: Paladino

Il rapporto tra il paladino e queste particolari magie si è fatto man mano sempre più intimo, specialmente dopo l’uscita dello Sfidante Misterioso, dando vita a uno dei mazzi più temuti e vincenti della ladder e per questo molto giocato: il Secret Paladin.sfidante-misterioso

 

 

I segreti del Paladino costano tutti 1 mana, per questo non è molto efficace l’aiuto dello Scienziato Pazzo (da cui trarrete un misero vantaggio, rispetto a quello che si può trarre con i segreti del Mago o del Cacciatore) e ricordo, inoltre, che essi, come tutti i segreti, si attivano solamente nel turno dell’avversario, tranne uno.

Iniziamo a vederli singolarmente:

•Nobile Sacrificio: “Resta giù!” un vostro fido soldato si sacrificherà per voi senza pensarci due volte, comportamento davvero lodevole. Tra i segreti più utilizzati del Paladino, molto utile nei primi turni di gioco per non perdere preziosi servitori, può rivelarsi buono anche per respingere parte di un’offensiva nemica verso un vostro ciccione.

VOTO 7/10

nobile_sacrificio

•Redenzione: un segreto che, leggendolo per la prima volta, potrebbe sembrare molto forte, in realtà, sebbene potenzialmente possa esserlo, si rivela spesso un enorme buco nell’acqua, lasciandoci, invece che con un bel Tirion Frodring, con un insignificante Murlocchino.

VOTO 5/10redenzione

•Occhio Per Occhio: scandaloso, ingiocabile, non trova alcuna applicazione in nessun tipo di mazzo, neanche in quelli dei principianti.

VOTO 1/10

occhio_per_occhio

•Ritorsione: senza dubbio il miglior segreto del paladino, ci consola del nostro servitore appena morto potenziandone un altro a caso che potrebbe essere una nostra pedina 1/1 oppure un servitore con statistiche elevate, in ogni caso non ci lamentiamo. Giocatissimo sia in costruito (soprattutto in aggro e Secret Paladin) ma anche in arena, dove è importantissima la supremazia sul board.

VOTO 9/10

ritorsione

•Sacra Prova: arriva fresco fresco dalla nuova avventura “Lega degli Esploratori” e a me personalmente piace, ma credo che non troverà mai un posto in deck competitivi. In costruito è pressoché inutile contro i mazzi control, per l’elevato numero di servitori necessari all’attivazione, mentre potrebbe rallentare uno sfacciato aggro, ma nulla più. La maggior parte delle applicazioni le trova in Arena, in cui vengono giocati tanti servitori e grossi, nonostante ciò è comunque semplice giocarci attorno.

VOTO 4.5/10

sacra_prova

•Penitenza: questo segreto ridurrà al minimo la salute di un servitore giocato dall’avversario e, potenzialmente, potrebbe essere un buon effetto ma che, purtroppo, risulterà facile da eludere, buttando prima in campo un servitore più debole a far da esca per poi schierare successivamente quello di cui abbiamo a cuore la vita. In sostanza non una gran carta, poco giocata, appare in qualche lista del Secret Paladin.

VOTO 5.5/10

penitenza

•Spirito Competitivo: eccoci, infine, all’ultimo segreto di questa classe: all’inizio del nostro turno daremo +1/+1 a tutti i servitori che possediamo in campo. Carta discreta, senza infamia e senza lode, riuscirà raramente a fare una degna pompata di massa, il più delle volte vedrete potenziata qualche misera pedina poiché l’avversario avrà a disposizione un turno intero per pulire il vostro campo. Tuttavia potrebbe rendere il nostro esercito implacabile! Inoltre è l’unico segreto che si attiva nel proprio turno invece di quello dell’avversario.

VOTO 6/10

spirito_competitivo

Conclusione

Ho citato più volte in precedenza il Secret Paladin, divenuto davvero popolarissimo e frequente da incontrare, vi terrà distratti per i primi turni mantenendo una costante presenza sul board per poi arrivare di sesto turno a giocare lo Sfidante: calmi, non fatevi prendere dallo sconforto, cerchiamo di capire come uscirne vivi.

Ok, a questo punto l’avversario avrà dalla sua, probabilmente, quattro segreti (Nobile Sacrificio, Redenzione, Ritorsione, Spirito Competitivo) e noi, come bravi artificieri, dovremo disinnescarglieli senza farci troppo male.

Per prima cosa, attaccando, si attiverà Nobile Sacrificio, quindi bisogna stare attenti ad attaccare con un servitore che non muoia o comunque di cui non ci importa molto; la pedina di Nobile Sacrificio, morendo, farà entrare in gioco Ritorsione, che la maggior parte delle volte pomperà sempre la creatura peggiore per noi, e Redenzione, che rianimerà la pedina di Nobile Sacrificio. A questo punto, costi quel che costi, dovete pulire il campo se non vorrete ritrovarvi il turno dopo a fare i conti con un’orda ancor più arrabbiata, fomentata da Spirito Competitivo. Anche perché nei turni successivi vi aspetta robetta come Dr Boom e Tirio, ma questa è un’altra storia.

Anche per oggi è tutto, la prossima volta vi voglio carichi più che mai: si va a fare strage di muuuuurloc (ma non ditelo al presidente).

Le rose sono rosse, le viole sono blu, ave o Neptulon, nel mio cuore ci sei tu!

#pelikanwings

 

 

Annunci

Un pensiero su “Segreti, parte 2: Paladino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...